manifestazione a HK

Comunicato stampa: la solidarietà dell’Associazione Italia-Tibet ai dimostranti di Hong Kong

manifestazione a HK4 agosto 2019: L’Associazione Italia-Tibet esprime la sua completa solidarietà ai giovani, agli operai, agli studenti e a tutte le donne e gli uomini di Hong Kong.

L’Associazione Italia-Tibet esprime la sua completa solidarietà ai giovani, agli operai, agli studenti e a tutte le donne e gli uomini di Hong Kong che da oltre due mesi lottano per difendere quei pochi spazi di libertà che fino ad ora pechino è stata costretta a concedere alla ex colonia britannica e che ora vuole negare.

Domani 5 agosto 2019, è stato indetto ad Hong Kong uno sciopero generale che prevede sette concentramenti di manifestanti in altrettanti luoghi della città. A fronte di questa situazione, giungono da quel lontano angolo di Asia notizie inquietanti che parlano di una massiccia presenza di soldati e poliziotti della Repubblica Popolare Cinese nei pressi del confine con Hong Kong.

L’Associazione Italia-Tibet si unisce alle molte voci che in queste ore si sono levate in numerose nazioni del mondo affinché la comunità internazionale mandi un forte e deciso monito al governo della Cina comunista, perché si astenga da un intervento repressivo. Gli eredi del massacro di Tien An men si dovrebbe far comprendere che una nuova strage non sarebbe tollerata e avrebbe ripercussioni sia politiche sia economiche.

Ricordando la brutale repressione di cui da decenni sono vittime il popolo tibetano, quello uiguro, quello mongolo, i fedeli di tutte le confessioni religiose, gli studenti e gli operai che chiedono di potersi organizzare liberamente fuori dal controllo del Partito Comunista, l’Associazione Italia-Tibet chiede al governo italiano di essere presente e vigile sulla situazione in Hong Kong e di fare decise pressioni su Pechino affinché si astenga da inconsulti atti di forza.

Associazione Italia-Tibet

4 agosto 2019