news_Tenzin-a-Lamayuru

TASHI DELEK, TENZIN

Il 18 dicembre 2010 è improvvisamente mancato, in seguito a un tragico incidente, un amico tibetano, Tenzin Phuntsok. Aveva soltanto 38 anni.

Viveva in Italia dal 2000, prima a Milano e dal 2008 a Savona, assieme alla moglie Selene e alle due piccolissime bimbe, Sonam, tre anni e mezzo, e Pema, solo un anno e mezzo. Esercitava la professione di cuoco e la sua cucina “creativa” era molto apprezzata.

Lo ricordiamo, minuto e sorridente, i capelli raccolti in una lunga coda, a Rimini in occasione di una riunione dei soci dell’Associazione Italia-Tibet e, ancora, nella sua casa, a Milano, emozionato e felice per la nascita della piccola Sonam. Sensibile e sempre disponibile con tutti, lascia un grande vuoto e siamo tutti vicini a Selene che per dodici anni lo ha avuto accanto e che ora, da sola, si trova ad affrontare la vita di tutti i giorni e a crescere le sue piccole “tibetane” nella loro cultura e nel ricordo del padre.

In suo nome e per onorare la sua memoria, Selene ha espresso il desiderio di devolvere un’offerta al reparto di cura della tubercolosi presso il Delek Hospital di Dharamsala e ha chiesto all’Associazione Italia-Tibet di aiutarla.

Con immenso piacere facciamo nostro il suo desiderio e siamo felici di poter fare un gesto concreto per Tenzin, Selene, Sonam e Pema.

I soci, gli amici e quanti volessero inviare un personale contributo, possono effettuare un versamento sul conto corrente postale n. 24313207, intestato ad “Associazione Italia-Tibet”, specificando nella causale del versamento: per Tenzin.

Assieme a Selene, l’Associazione Italia-Tibet farà pervenire la somma raccolta al Delek Hospital.

 

A Tenzin, che vediamo in un felice momento della sua vita, nella foto scattata in occasione di viaggio in Ladak con la moglie, nel 2005, un ideale affettuoso abbraccio e il nostro pensiero.

 

 

Associazione Italia-Tibet